Sabato 31 agosto alle ore 21:00 in piazza Vittorio Emanuele II ci sarà un concerto in esclusiva di Dargen D’Amico, accompagnato per l’occasione dal Gran Concerto Bandistico Città di Acquaviva Delle Fonti.

Il concerto sarà preceduto alle ore 18.00 presso Palazzo De Mari da un laboratorio incontro con l’artista.

Jacopo D’Amico, meglio conosciuto come Dargen D’Amico e, in passato, Corvo d’Argento (Milano, 29 novembre 1980), è un rapper, cantautore, produttore discografico e disc jockey italiano, fondatore dell’etichetta discografica indipendente Giada Mesi assieme a Francesco Gaudesi.
Autodefinitosi “cantautorap”, definisce in modo scherzoso il suo genere come “emo rap”, facendo intendere l’uso di tematiche personali e intimiste nella sua musica.
Il 31 agosto 2019 alle 21.00 è prevista la sua esibizione di Dargen e Isabella Turso, durante la quale le rime di Dargen si incastreranno sulle delicate note del pianoforte eseguite da Isabella, entrambi accompaganti dalla banda di Acquaviva delle Fonti.

L’idea di unire rap e musica bandistica la poteva realizzare solo il rapper più eclettico del panorama italiano.
Dargen con le sue variazioni musicali strizzerà l’occhio alal musica bandistica, perché, come dice lo stesso autore, “le variazioni sono un concetto di medesimo sentire”.

La Banda di Acquaviva è diretta dal M. Filippo Carretta, diplomatosi in tromba nel 1995 presso il conservatorio di musica “E. R. DUNI” di Matera sotto la guida del Maestro Nicola Ferri, vanta una grande esperienza musicale per aver ricoperto ruoli di primo piano in diversi complessi bandistici, gruppi da camera e orchestre sinfoniche tra cui: Orchestra Sinfonica di Grosseto, Orchestra la Corte Sveva del festival delle Murge: Orchestra di strumenti a fiato del Festival di Portoguaro, Orchestra da Camera “NUOVA MUSICA”, Orchestra Sinfonica internazionale Orchestra Giovanile da Camera di Lanciano,Italian Brass Esemble di Santa Fiora in Musica,fanfara dei Carabinieri.

Per maggiori informazioni condividi e Segui l’evento DSF 2019 | Dargen D’Amico


Lascia un commento